Santuario

Programma Settimana Santa

PARROCCHIA S. RITA – MILANO

SETTIMANA SANTA 2015
Vegliamo dunque, carissimi, perché la sepoltura di Cristo si è protratta fino a questa notte, cosicché proprio in, questa notte è avvenuta la risurrezione di quella sua carne che allora fu oltraggiata sul legno, adesso è adorata in cielo e sulla terra.. Ed era opportuno che risorgesse di notte, perché con la sua risurrezione ha rischiarato le nostre tenebre; non per nulla già poco tempo prima si cantava a lui: Illuminerai la mia lampada, Signore; mio Dio, illuminerai le mie tenebre ”. (S. Ag. Disc. 221)

DOMENICA delle PALME – 29 Marzo

XXX GIORNATA MONDIALE della GIOVENTU’
ore 11.00 Tutti in via Bari, processione
ore 11.30 S. Messa

confessa
Confessioni

MARTEDI’ SANTO – 31 Marzo
ore 20.45 Penitenziale e Confessioni

MERCOLEDI’ SANTO – 1 Aprile
DEVOZIONE A S. RITA
SS. MESSE ore 8.00 9.00 10.00 17.00 18.30

GIOVEDI’ SANTO – 2 Aprile
ore 8.00 Preghiera delle Lodi
ore 9.30 In Duomo – S Messa del Crisma – benedizione degli Oli Santi
ore 17.00 Celebrazione per i bambini: lavanda dei piedi
INIZIO DEL TRIDUO PASQUALE
ore 18.30 S. Messa nella Cena del Signore
ore 21.00 Adorazione Comunitaria

croce
Passione e Morte

VENERDI’ SANTO – 3 Aprile

ore 8.00 Preghiera delle Lodi
ore 18.00 Celebrazione della Passione del Signore
Adorazione della Croce
ore 21.00 Via Crucis

SABATO SANTO – 4 Aprile
ore 8.00 Preghiera delle Lodi
ore 21.00 GRANDE VEGLIA PASQUALE
nella NOTTE SANTA
Inizio con l’accensione del fuoco in Oratorio

DOMENICA di PASQUA – 5 Aprile

risorto
Risurrezione

SS.MESSE ore 8.30 10.00 11.30 17.00 18.30

Buona Pasqua!
Per tutti la gioia
del Signore Gesù Risorto

Annunci
Santuario

Riflessioni sulle 24 ore per il Signore

raffaele
le differenze

Una notte da Dio

Riporto alcuni pensieri sparsi con l’ambizione di trascrivere qualcuna delle sensazioni vissute tra le 4 e le 6 del mattino di sabato 14 marzo, durante l’esposizione del Santissimo Sacramento in occasione della “24 ore per il Signore”.

L’Adorazione Eucaristica è stata uno spartiacque significativo per la mia vita, segnata nel luglio 2009 dall’incontro col Signore davanti ad un ostensorio.

Quella notturna, poi, ha un fascino particolare: l’avevamo già proposta invano in parrocchia tre anni or sono ma, come si suol dire, i tempi del Signore non sono i nostri.

Durante queste 2 ore alla Sua Presenza, ho meditato alcune Parole della Sacra Scrittura, ed in particolare: “…venne Gesù, stette in mezzo e disse a loro: Pace a voi!” (Gv 20, 19)

Il verbo “stare” non evoca dinamicità e pro-attività tipica del milanese, ma altresì un atteggiamento di raccoglimento e di ascolto; purtroppo, quando ci mettiamo lì in silenzio davanti all’Eucarestia, subentra spesso un rumore assordante di pensieri ed emozioni. Ci sentiamo in ansia, costretti, impauriti. Non siamo abituati a guardare così chi ci ama, perché non siamo abituati a questa gratuità oggigiorno.

Eppure Gesù in mezzo a noi lo ritroviamo soprattutto nell’altro, nel povero e nel malato, ma anche nel vicino di casa antipatico o nel capoufficio  che non comprende le nostre reali potenzialità (n.d.r molto autobiografico), perché nell’ostia consacrata sono riflessi i nostri volti! E’ una sensazione che si può provare fisicamente: guardando bene l’ostensorio, nel vetro che protegge la particola si scorgono i volti delle persone che stavano pregando, compreso il tuo!

È impossibile rivolgers a Dio senza guardare all’uomo, noi stessi compresi, e credere che proprio nell’umanità, con tutte le sue fragilità e limiti, si nasconde l’incontro con il Signore!

Siamo lì davanti all’ostensorio per Lui, non soltanto per noi stessi.

Non andiamo davanti a quell’Eucarestia solo a prendere, ma soprattutto a dare.

Gli offriamo un po la nostra spalla, il nostro tempo, il nostro esserci.

Lui accetta da noi tutto: potremmo offrirgli cose belle e preziose come una gioia, un successo per qualcosa, un risultato, un proposito mantenuto, una situazione superata; ma anche gli sforzi che facciamo e la fatica del vivere, e soprattutto gli potremo offrire quel lato di “morte” della nostra vita, fallimenti, sofferenze, peccati, cadute, incoerenze.

E Gesù, nel silenzio delle prime ore del giorno, ci parla, si fa sentire, perché il nostro Dio è vivo, ed è qui, nell’Eucarestia.

Ma c’è  anche il “qui” dei poveri, del prossimo, persino di noi stessi, ma tutti questi “qui” sono vivibili solo se l’Eucarestia funziona dentro la nostra vita, solo se l’Eucarestia ci ha trasformati in eucaristici, in tanti imitatori del Cristo: perché “nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici”.

Raffaele

Santuario

Preghiera a San Giuseppe

San_Giuseppe
San Giuseppe

San Giuseppe,

con il tuo silenzio parli
a noi uomini dalle molte chiacchiere;

con la tua modestia sei superiore
a noi uomini dai mille orgogli;
con la tua semplicità tu comprendi

i misteri più nascosti e profondi;
con il tuo nascondimento

sei stato presente ai momenti decisivi

della nostra storia.

San Giuseppe, prega per noi

e aiutaci a fare anche nostre le tue virtù.

Amen.

Santuario

Avvisi domenica 8 marzo 2015

AVVISI
8 marzo 2015

Crocifisso
Crocifisso

1. Sollecitiamo ancora i fedeli della parrocchia a dare la propria candidatura per il consiglio pastorale con l’apposita scheda che trovate in fondo alla chiesa.
Occorre senza dubbio generosità per questo servizio. Lo si può fare solo in forza della fede e per amore alla Chiesa. Attendiamo coraggiosi e generosi.

2. Mercoledì, 11 marzo, alle ore 18,00 la nostra comunità animerà la santa Messa nell’Ospedale san Paolo

3. Giovedì prossimo, oltre all’adorazione Eucaristica
– alle ore 21,00 continuerà la lettura della PAROLA DEL PAPA

4. Venerdì, alle ore 21,00, con la Solenne esposizione dell’EUCARESTIA, inizieremo la 24 ore per il Signore: si svolgerà per tutta la notte e tutto il giorno di sabato 14. E si concluderà con la celebrazione della Messa alle ore 20,30.

5. Abbiamo organizzato per il 7 giugno,

un pellegrinaggio alla Sindone di Torino. Ci si può prenotare in sacrestia.

6. Al centro della chiesa c’è un tavolinetto con su l’immagine e la preghiera al Crocifisso. Pregando ogni domenica di Quaresima si può acquistare l’Indulgenza

Santuario

24 ORE PER IL SIGNORE

SANTUARIO SANTA RITA – MILANO
VIA SANTA RITA DA CASCIA , 22
02.816791

24 ORE PER IL SIGNORE
13 – 14 MARZO 2015

ORE
24 ore per il Signore

Papa Francescoci ha detto nel suo messaggio per la Quaresima 2015: “In primo luogo, possiamo pregare nella comunione della Chiesa terrena e celeste. Non trascuriamo la forza della preghiera di tanti! L’iniziativa 24 ore per il Signore, che auspico si celebri in tutta la Chiesa, anche a livello diocesano, nei giorni 13 e 14 marzo, vuole dare espressione a questa necessità della preghiera.”
Nel Santuario di Santa Rita, a Milano, in zona Barona (Via S. Rita Cascia, 22), vivremo da protagonisti le “24 Ore per il Signore”:
dalle ore 21,00 di Venerdì 13 Marzo
alle 21,00 di Sabato 14 Marzo.
Chi desidera partecipare, per un po’ di tempo, soprattutto nelle ore notturne, può recarsi in sacrestia e scrivere il proprio nome su i fogli predisposti.
P. Bernardino e Confratelli Agostiniani