religione

Una domanda una risposta una preghiera

Mi sono chiesta che cosa ci accomuna a una donna tanto lontana nei secoli…E la risposta l’ho davanti agli occhi: Rita in ginocchio davanti al Crocifisso.

Tutti i fedeli che vengono da decenni al nostro Santuario, chiedono l’intercessione della Santa agostiniana perchè in Lei vedono rispecchiarsi la forza di quella preghiera continua ai piedi della croce, di quell”amore a Cristo che solo può dare senso alle nostre esistenze mai scevre dalle prove dolorose e dalla maturazione della fede ricevuta.

E’ la preghiera la nostra vera “chance”. E a pregare s’impara pregando perchè la preghiera autentica è quella di Santa Rita e di tutti i santi: non parole proclamate, ma esperienza, fede in atto.

Gesù Cristo è lo stesso “ieri, oggi e sempre”. La distanza di tempo si annulla in Dio e allora posso stare tranquilla nel “mio” Santuario (che  per di più è la “mia” Parrocchia) alla scuola di questa grande orante che è Rita da Cascia. Il Signore si è servito e si serve degli uomini per incontrare altri uomini da condurre a Lui.

E allora possiamo pregare insieme come ci ha insegnato il nostro padre Agostino:

“Scuotici, Signore,

infiammaci e rapiscici,

sii fuoco e dolcezza:

impareremo a correre nell’amore.

Non sono forse molti a tornare a te

da un abisso di cecità?

Si avvicinano a Te

e vengono illuminati da quella tua luce

con la quale si riceve il potere

di diventare tuoi figli.

( Le Confe ssioni VIII, 4)

 

pubblicata da Donatella Viganò su Facebook

Annunci

4 pensieri riguardo “Una domanda una risposta una preghiera”

  1. Riporto una bellissima preghiera scovata su questo articolo relativo alla nostra Santa Rita: http://www.scoop.it/t/one-way-jesus/p/1679212831/s-rita-una-piccola-grande-donna-dell-umbria

    “Or che godi in ciel più bello di Gesù l’amabil viso,
    a noi volgi il tuo sorriso nella valle dei sospir.
    Finché spenta la scintilla della vita nel dolor,
    fisseremo la pupilla nella luce del Signor.
    Ci sia caro in questa vita, il tuo nome S. Rita,
    tu nei casi sfortunati, sii conforto ai tribolati”

      1. GRAZIE A DIO ED ALLE VOSTRE PREGHIERE L’INTERVENTO E’ RIUSCITO PERFETTAMENTE ORA PREGHIAMO PER LA COMPLETA GUARIGIONETIZIANA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...